Skip Navigation LinksMETA > News > Ci vediamo a Johannesburg, Cagliari!

Ci vediamo a Johannesburg, Cagliari!

13/02/2017

La città di Cagliari ha vinto la prima edizione del Cities Challenge Italy, una nuova competizione che promuove l’imprenditorialità nelle città medie (da 25.000 a 250.000 abitanti).

(Foto: Anna Amati, Vice Presidente META, mentre premia Marzia Cilloccu, Assessore alle Attività Produttive e del Turismo di Cagliari).

Cities Challenge Italy 2016 è la prima competizione che premia la capacità imprenditoriale della città e il suo ecosistema e punta ad ampliare l’iniziativa per il futuro.
Organizzato in collaborazione con StartupItalia!, Tree, Italia Startup, Iban and StartupSuperschool, si concentra principalmente nell’incoraggiare le città medie (da 50.000-250.000 abitanti) nel creare un ambiente favorevole all’imprenditorialità che permetta di creare nuove idee di business, migliorare quelle esistenti, e attrarre persone e capitali.


META dopo la prima edizione sta già preparando la prossima edizione da lanciare a livello internazionale. Ma come si è svolta questa competizione?

Competizione in cinque fasi

1. Nomination: dai cittadini ai sindaci

La partecipazione alla Cities Challenge Italy è gratuita e aperta a tutte le città che rientrano tra I 50.000 e 250.000 abitanti. I cittadini possono nominare le loro città attraverso il sito Cities Challenge Italy, il Sindaco riceve le candidature dei cittadini e formalizza la richiesta di candidatura della città. Questa fase permette di coinvolgere più persone possibili, e di connettere i cittadini con l’amministrazione tramite un processo bottom-up volto a migliorare l’ecosistema della città.

2. Scelta delle finaliste

Le candidature vengono valutate da una giuria di esperti.
META riunisce nella giuria i diversi rappresentanti dell’ecosistema innovativo italiano, con specialisti provenienti da Invitalia, Cisco, Italia Startup, Tree, Startup Italia, TIM, Cisco, ANCI, Startup Super School e il Comune di Roma.
Le otto finaliste passano alla votazione pubblica sul sito.

3. Votazione Pubblica

In poco più di un mese sono stati raccolti più di 3000 voti con un ottimo riscontro sulle piattaforme Facebook e Twitter che hanno visto coinvolte cittadini e amministrazioni nella condivisione e nella promozione dell’evento.

4. Pitch

Il 2 marzo a Roma si è svolta l’evento finale in cui le città finaliste, in 8 minuti, hanno mostrato il pitch per illustrare e convincere la giuria che la loro città è la più imprenditoriale d’Italia.

5. Premi

Unendo il voto del pubblico e quello della giuria, la città di Cagliari si è classificata al primo posto seguita da Reggio Emila e Lecce.

Cagliari si aggiudica: 10 incontri strategici nella città, un contest per start up per giovani imprenditori e corsi di formazione innovativi per le piccole e medie imprese del territorio.

Oltre a questo avrà l’occasione di volare a Johannesburg per essere presentata al Global Entrepreneurship Congress (GEC) durante la cerimonia di premiazione. L’evento è stato promosso dalla KAUFFMAN FOUNDATION, uno dei partner di META Academy e con cui META ha organizzato il GEC 2015 a Milano

 


Cosa dobbiamo aspettarci da Cities Challenges Italy?

Cities Challenge Italy 2016 è stata promossa nello spirito del Minimum Viable Product – un progetto pilota, ideato per capire come una competizione di questo tipo possa aiutare le città a sviluppare un ecosistema che stimoli e aiuti l’imprenditorialità.

La prima edizione è stata un successo dimostrando la necessità e la voglia che le città hanno di contaminarsi e di fare sistema. Per questo META ha già in programma di rendere l’evento annuale per perseguire l’obiettivo di promuovere e favorire l’imprenditorialità in tutta Europa e oltre.

Scopri di più: